licopene

zuppa di pomodori e cipolla

La ricetta che ti presentiamo ha come obiettivo l'acquisizione di un corretto dosaggio di licopene, tanto utile al nostro organismo. Il licopene è uno tra i più importanti antiossidanti presenti nei vegetali e di questo ci parla nel suo recente articolo il Dr.Ollic . Come ci spiega il Dr.Ollic, tra i vari vegetali il pomodoro è quello a più alto contenuto di licopene. Il quale, tra l'altro, è presente in particolar modo nei pomodori molto maturi e nelle salse concentrate di pomodoro. Ma il pomodoro è anche un prodotto tipicamente estivo.

Come assumere, allora, licopene nel resto dell'anno?

In aiuto ci viene la tradizione della conserva, che costituisce l'ingrediente base della ricetta qui presentata. A partire da questo ingrediente, abbiamo sviluppato un piatto ricco di contenuti e valori nutrizionali. Il fondamento scientifico di questa ricetta, apparentemente banale, è quello di creare le condizioni per cui il pomodoro venga assunto nel modo giusto ed in dosaggio ben più elevato di un comune sugo per la pasta e tale da poter garantire un adeguato apporto di licopene.

ingredienti genuini

Guardiamo un attimo gli ingredienti prima di procedere, essi raccontano la semplicità e la genuinità! Abbiamo i pomodori pelati e le cipolle, ma anche 'tre fili' d'olio, peperoncino, pepe, origano e per concludere un po' di carboidrati, che nel nostro caso saranno le curcumelle (freselle con farina di curcuma) e pangrattato grosso integrale, in alternativa avremmo potuto prepararci dei crostini di pane alla curcuma direttamente passati e tostati in padella. I tre elementi cardine, pomodori, cipolla ed olio dovranno essere utilizzati in dosi generose, perché funzionali sia al raggiungimento di una giusta densità finale, che all'assorbimento completo dei micronutrienti offerti dal piatto.

Cominciamo!

Si parte dai tagli, in questo caso ci dovremo occupare di preparare solo il taglio della cipolla che sarà presente in maniera abbondante, ma stufata lentamente fino ad ottenere una riduzione prossima allo stato cremoso. L'obiettivo è una 'cipollata', quindi le nostre cipolle dovranno essere numerose e consistenti (generalmente, dovremo considerare un tempo di cottura  prolungato per quasi un'ora a fiamma minima).

cipolla e pomodoro

Per procedere alla stufatura, le cipolle, una volta tagliate, vanno introdotte in una casseruola con un filo di olio extravergine d'oliva emulsionato con un po' d'acqua ed un pizzico di peperoncino. Ad inizio cottura, aggiungeremo pepe nero e lasceremo andare avendo cura di aggiungere se necessario un po' di acqua, rimescolando e chiudendo sempre con coperchio.

A stufatura avvenuta, prima di aggiungere il pomodoro introdurremo un altro filo d'olio extravergine d'oliva, anche leggermente più abbondante del precedente, in modo da creare un'emulsione con la cipolla stufata che darà più cremosità e profumo alla nostra zuppa.

zuppa della salute

E' il momento di aggiungere in casseruola il pomodoro. Abbiamo scelto i pelati per la loro particolare dolcezza e delicatezza, su una base molto abbondante di profumate cipolle, abbiamo lavorato con due barattoli di pelati biologici.

La cottura della nostra zuppa rossa si completerà in meno di quindici minuti. Durante questa fase, avremo cura di aggiungere un altro po' di pepe nero e nel nostro caso anche dell'origano (ma si può lavorare con qualsiasi erba aromatica si preferisca). Per chi ha letto altre nostre ricette ormai già conosce il nostro suggerimento: nessuna aggiunta di sale! (naturalmente, nella libertà della propria cucina, ognuno utilizzerà il sale che riterrà opportuno, ma non esagerate)

stufatura lenta

Ci resta il piatto, lo abbiamo completato con una miscela di crostini di curcuma e pangrattato integrale grosso, quest'ultimo tostato in padella col terzo filo d'olio necessario all'intera ricetta. Come già anticipato, questa scelta nasce dalla precisa volontà di aggiungere una quota di carboidrati al piatto.

Comprenderete facilmente, che quella realizzata è una zuppa definibile 'basica' o 'di base', molto disponibile ad essere completata nei modi più svariati, come per esempio anche con l'aggiunta di alimenti proteici, tipo delle quenelle di ricotta fresca, oppure piccole polpettine di carne cotte al vapore, oppure dei filetti di merluzzo, insomma ciascuno seguendo la propria fantasia culinaria. L'importante, e qui torna il messaggio del Dr.Ollic, è l'abbondante quantità di pomodoro che diventa un veicolo di benessere e protezione per il nostro organismo.

ricetta di una zuppa

Questa zuppa l'hanno assaggiata più persone trovandola molto saporita e soprattutto comoda da cucinare, perché il preparato, volendo, può essere conservato più giorni in frigo. Buona preparazione!

Lascia un commento

Opss... Si è verificato un errore

Impossibile effettuare il salvataggio. Riprova tra qualche secondo.

Tutto ok

I dati sono stati salvati correttamente.
Chiudi finestra