cibo genuino

Aiuto ... arrivano le fragole

Con l'arrivo della primavera, tutto fiorisce! nei campi e in agricoltura c'è un continuo mutare di scenari, foglie e fiori ridisegnano i declivi e tutto ci appare meraviglioso. Con la primavera, sulle nostre tavole arrivano le fragole.

Le fragoleeee?

uno dei frutti del desiderio! Ma anche uno dei frutti più pericolosi da mangiare.

Oggi, che non abbiamo la benchè minima percezione della provenienza dei prodotti che mangiamo, ecco che le fragole, possono rappresentare un pericolo per la nostra salute. Parliamo, naturalmente, di quei prodotti che con il concetto di qualità non hanno nulla a che fare. Se, infatti, prodotti di qualità per i più tra noi assume il significato di ingredienti naturali, sicurezza alimentare, cibo genuino, ecco che le nostre bellissime fragole si trasformano in pericolosi 'agenti' chimici che 'segretamente' si sedimentano nel nostro organismo. Si! perchè questo frutto, nelle produzioni intensive, subisce moltissimi trattamenti, al terreno, alle piante in crescita ed al frutto in maturazione e ciò che arriva sulle nostre tavole potrebbe essere seriamente compromesso.

 

Cosa fare, come scegliere?

Bisogna non allontanarsi da quel comune concetto, appena richiamato, quando ci sentiamo proporre dal commerciante i prodotti di qualità. Un concetto con il quale noi italiani storicamente sappiamo misurarci. Dobbiamo imparare ad essere certi della provenienza delle fragole, conoscere i luoghi ed i produttori, il tipo di agricoltura praticata, stare attenti al periodo di produzione, evitando assolutamente i prodotti in serra. Perchè le fragole coltivate in serra con metodi convenzionali possono essere davvero nocive. Vi faccio capire meglio: in generale, partiamo dal principio che i migliori prodotti, i prodotti di qualità, sono quelli coltivati a campo aperto; le serre possono essere pericolose perchè non consentono lo smaltimento all'aria dei ciclici trattamenti sulle piante in crescita. Infatti, nelle serre, tutto ciò che viene irrorato, non trovando sfogo, finisce per precipitare nuovamente sui terreni e sulle piantine, nelle ore e nei giorni successivi al trattamento. Questo è un problema che vale per molti prodotti trattati con disinfettanti ed insetticidi chimici. Le fragole lo sono particolarmente.

In conclusione,

senza le informazioni basilari, su provenienza e tecnica di coltivazione è meglio evitare di mangiarle. La miglior cosa è informarsi sui produttori locali ed andarli a trovare, conoscere, capire, chiedendo informazioni. Sicuramente, anche nel vostro territorio, ci sarà chi farà un lavoro serio e coscenzioso. A quel punto, non esitate ad acquistare le vostre agognate fragole e buona scorpacciata!

Lascia un commento

Opss... Si è verificato un errore

Impossibile effettuare il salvataggio. Riprova tra qualche secondo.

Tutto ok

I dati sono stati salvati correttamente.
Chiudi finestra